chiropratica

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Bologna. Laureato in Doctor of Chiropractic (Chiropratica) presso il Life University di Marietta GA (USA). Diplomato in omotossicologia e medicine integrate presso L'AIOT. Ha collaborato con lo staff medico del Bologna calcio dal 1992 al 2009 come chiropratico. Esercita privatamente a Parma, Castelfranco Emilia e San Giovanni in Persiceto.

La Chiropratica è una scienza ed un arte che utilizza la terapia manipolativa per correggere disfunzioni meccanico-funzionali a livello della colonna vertebrale e più precisamente a livello della così detta unità funzionale che è formata da due vertebre adiacenti con il rispettivo disco intervetebrale. Queste disfunzioni vengono chiamate sublussazione, difetto intervertebrale minore (DIM), lesione osteopatia etc., e possono determinare una sequela di sintomi tipo contrattura muscolare,infiammazione a livello delle faccette articolari, disfunzioni posturali, irradiazioni da compressionie delle radici nervose.

Ritengo che l'aspetto più importante della professione chiropratica non sia tanto la tecnica manipolativa, ma fare una diagnosi medica differenziale appropriata, quindi una diagnosi medica e successivamente individuare la o le unità funzionali che necessitano della terapia manipolativa. In poche parole ritengo che sia più importante capire quando una manipolazione non vada fatta che fare la manipolazione stessa. Per questo motivo il Chiropratico che non è medico dovrebbe avvalersi della collaborazione del medico per la visita iniziale al fine di individuare ed escludere le condizioni che potrebbero essere controindicate alla terapia manipolativa.

Dr. Giovanni TarasconiLa manipolazione serve per ripristinare la corretta o comunque migliore meccanica a livello vertebrale e ridurre l'infiammazione eventualmente presente a livello delle faccette articolari. Per la mia esperienza ritengo che utilizzare la chiropratica con la fisioterapia e la rieducazione funzionale sia a secco che in acqua sia estremamente utile ed in alcuni casi è necessario utilizzare anche la terapia medica farmacologia.
E' importante sottolineare che in media occorrono poche sedute di terapia manipolativa (3-4 sedute) se l'indicazione è corretta, altrimenti e bene rivalutare il caso soprattutto da un punto di vista medico.

News

L'infiammazione all'origine delle malattie reumatiche

MERCOLEDI' 9 MAGGIO 

ORE 20.30

DR.SSA MANFREDI (reumatologo)

 

Artriti connettiviti e vasculiti sono le principali malattie reumatiche caratterizzate da un processo infiammatorio con manifestazioni chiare ed evidenti. Questi segnali clinici sono veri e propri campanelli d'allarme che se ascoltati e riconosciuti subito possono facilitare la diagnodi precoce e migliorare il trattamento per la patologia reumatica.

Impariamo insieme a riconoscere questi chiari segnali che il nostro corpo ci...